Vedo addolcitori spacciati per essere la panacea ai mali creati dal calcare. È tutto vero? Oppure quello che ti dicono è solo una faccia di una moneta che pagherai in futuro?

Vedo addolcitori spacciati per essere la panacea ai mali creati dal calcare. È tutto vero? Oppure quello che ti dicono è solo una faccia di una moneta che pagherai in futuro?

 

 

Acqua Potabile

 

 

Ormai le pubblicità sui social network sono all’ordine del giorno.

 

Molte aziende hanno scoperto che fare sponsorizzate sulle piattaforme social portano a farsi conoscere dal grande pubblico di internet.

 

Aziende che fino ad oggi ti hanno tempestato di telefonate a tutte le ore, oggi te le ritrovi… non solo al telefono, ma anche su Facebook, Twitter ed affini.

 

Fra queste, ci sono le aziende che commercializzano o producono “Depuratori”.

 

Non è raro leggere sponsorizzate che rimandano ad articoli di simil-blog, dove si esalta l’efficacia di un depuratore a sale (scambio ionico) sull’eliminazione del calcare e dei problemi che il calcare crea nella tua casa.

 

Sarà deformazione professionale, ma quando ne incrocio una, devo per forza leggere.

 

E… SEMPRE… quello che leggo è solo UNA parte della storia.

È sempre così…

È come se tu sentissi solo una delle campane quando si tratta di decidere.

 

Ti piacerebbe se durante una causa in tribunale il giudice ascoltasse solo il tuo avversario senza nemmeno sentire una parola di quello che tu hai da dire in proposito alla vicenda?

 

Scommetto di no!

 

Quando leggo questi articoli, ho la stessa sensazione.

 

Queste aziende evidenziano il vantaggio di non avere il calcare in casa, e come posso io dire che hanno torto?

 

Io per primo cerco di sensibilizzare le persone a tenere conto di questo problema.

  • Ti dicono che installando un addolcitore acqua avrai i vestiti più morbidi
  • Ti dicono che la tua caldaia beneficerà di un’acqua meno dura campando meglio e più a lungo
  • Ti dicono che potrai risparmiare un sacco di soldi diminuendo i saponi ed i detergenti…

 

Sono cose sbagliate?
Nemmeno per idea. È tutto giusto.. anzi… più che giusto.

 

Però c’è un problema.

 

Tutto questo sarebbe bello… e lo è… se per averlo tu non avessi una serie di contro indicazioni.

 

A volte anche pesanti… fin troppo pesanti se queste si spingono fino a mettere a rischio la tua salute.

 

Adesso seguimi che voltiamo questa bella monetina luccicante, che ti attira ed attrae e diamo un’occhiata all’altra faccia nascosta.

 

Sei pronto?… Partiamo.

 

Partiamo dalle basi e diciamo chiaramente che non è tutt’oro quel che luccica… e se non tieni in considerazione gli effetti collaterali potresti ritrovarti ad aver acquistato un pezzo di volgare bigiotteria al prezzo di un gioiello degno di un orafo che ha bottega sul Ponte Vecchio di Firenze.

 

L’addolcitore a sale è vero che elimina il calcare… ma COME lo fa?

Nasce per sostituire (scambiare) gli ioni di Calcio e Magnesio con gli ioni di Sodio.

Cos’è il Sodio? Il Sodio è SALE!!!

 

Cioè… facciamo a capirsi… SE un’apparecchiatura si chiama Addolcitore a Sale, è perché Addolcisce l’acqua (La rende MENO dura) usando il sale.

 

Non è che ti sto svelando il quarto segreto di Fatima… ma troppo spesso si cade nel farsi trasportare da sinonimi e nomi fuorvianti.

 

Chiamare un addolcitore a sale… Addolcitore a scambio ionico è corretto… ma ometti una parte della storia.

 

Se poi lo chiami Depuratore a Sale, stai ammettendo una fettina della verità, infiocchettandola con la Parolina Depuratore che richiama alla mente un qualcosa che rende PURO.

 

Nella tua testa passa il concetto che se Depura… vuol dire che Rende Puro.

 

Vuoi sapere la vera verità?
Non è vero un cazzo che Depura.

 

Scusa il mio essere diretto ma se mi stai leggendo probabilmente hai letto anche altri articoli miei e sai che non ci vado molto leggero.

 

Il mio essere politically correct è morto nel momento stesso in cui anni fa mi sono accorto che cercano continuamente di mettercelo là dove non batte il sole per i loro interessi.

 

Se tu mi chiami un addolcitore a sale Depuratore, quando tutto fa fuorché depurare l’acqua… sono io quello scostumato???

Ma andiamo avanti.

 

Un addolcitore a sale deve essere installato sulla tubazione principale di casa tua, subito dopo il contatore lasciando un punto acqua NON addolcito.

 

Questo soprattutto se hai un giardino o delle piante da innaffiare.

Lo sai perché?

 

Perché dal momento stesso in cui l’apparecchiatura verrà messa in funzione, dentro la tua acqua ci sarà una quantità di Sale (Sodio) più o meno importante che BRUCEREBBE le tue piante ed il tuo giardino se tu innaffiassi con quell’acqua.

 

Ok, ma… quanto sale viene immesso nell’acqua?

 

A dire il vero è qui che arriva la vera e propria nota dolente.

C’è una legge che regolamenta l’acqua per uso umano.

Cosa vuol dire per uso umano?
È semplice.

 

L’acqua che ingeriamo e che ci arriva dall’acquedotto del nostro comune deve essere potabile perché ad uso umano… quindi paragonabile ad un vero e proprio ALIMENTO.

 

La regolamentazione dell’acqua ad uso umano stabilisce che nell’acqua potabile NON si può, a meno di non mettere a rischio la tua salute, sforare il limite di 200 mg di Sodio per litro di acqua.

 

Adesso se tu hai una durezza abbastanza importante da voler o dover installare un trattamento per combattere il calcare, vuol dire che la tua acqua si aggira dai 25° f in su.

 

Quello che vedo io è che solitamente si installa quando l’acqua oltrepassa i 30/35° f

 

Se hai un’acqua a 35° f ed installi un addolcitore, ti ritroverai (se non mi credi compra le goccioline e prova da solo) che l’installatore ti ha tarato, o ti tarerà l’apparecchiatura in modo da darti un’acqua a 6° f

 

Vuol dire che la tua durezza è diminuita di ben 29° f.

Bellissimo… Fantastico.

 

Però per fare questo ti ha sostituito 290 mg/l
di Calcio con 333,5 mg/l di Sodio.

 

Peccato che questo SFORI di 133,5 (oltre il 50%) il limite del Sodio che dovrebbe essere nella tua acqua per mantenere la potabilità (al limite)… senza contare se già di partenza non c’era un po’ di Sodio (e solitamente c’è).

 

Gli effetti positivi sono che… avrai tutto quello che ti hanno promesso quando ti hanno fatto vedere la “faccia” bella della medaglia.

 

La contro partita è che avrai un’acqua fuori dai parametri di potabilità che se la bevi (o la mangi cucinandoci) altererà la tua pressione sanguigna (pressione alta), la tua pelle (cellulite a causa della ritenzione idrica per colpa del Sodio)… eccetera, eccetera.

 

Certo, ad ascoltare questi signori è facile rimediare a tutto questo.

 

Basta che installi un altro depuratore (ma non era quello che mi hai installato a depurare?) sotto il lavello della cucina.

Vero? In parte sì… in parte no. Come al solito.

 

Quello che ti propongono… questa volta è un’osmosi inversa che filtrerà a livello molecolare l’acqua che esce dal tuo addolcitore attraverso delle membrane osmotiche.

mescolare

Dal rubinetto aggiuntivo così erogherà acqua che sarà di queste due tipologie :

  1. Acqua demineralizzata completamente… H2O, che sarà ottima per il ferro da stiro ma sicuramente non potabile
  2. Acqua del tuo addolcitore allungata con l’acqua demineralizzata, perché per ridare un po’ di sali minerali (e non dartela proprio H2O) viene ri-miscelata tramite un’apposita vite di regolazione posta solitamente sul retro del l’apparecchiatura.

 

Quindi… ricapitoliamo.

 

Ti vendono un depuratore che non depura, anzi ti altera la potabilità dell’acqua così elimini i problemi del calcare, e ti appioppano sul groppone un altro depuratore che non depura per farti bere l’acqua che LORO hanno rovinato.

 

Insomma, parti da un’acqua BUONA ma dura, e ti ritrovi con un’acqua di merda… quando va bene, oppure con un’acqua di merda allungata con roba buona per rabboccare le vecchie batterie delle auto quando proprio ti ha noi spillato più del doppio dei soldi.

 

Tutto quello che ti sto dicendo naturalmente lo puoi trovare on-line ovunque… tranne sui siti di questi signori che vogliono solo farti vedere la faccia bella della medaglia, ma ti tengono nascosta quella a cui devi stare veramente attento.

 

Ogni alterazione chimica dell’acqua di casa tua ti porterà a pagare uno scotto più o meno importante.

 

Certo, puoi sempre installare un addolcitore a sale e farlo tarare entro i limiti.

 

Ti ho parlato del limite del Sodio, ma c’è un altro paletto che la normativa impone: non abbassare oltre i 14/15 ° f di durezza

Quindi riprendiamo un attimo l’esempio di prima e poniamo che parti dai soliti 35° f.

 

La porti a 14° f e abbassi la durezza di 21°f

Potrebbe sembrare un buon compromesso…. Giusto?

Anche no!

 

Vediamo insieme perché.

Innanzitutto per sostituire quei 21°f

…hai immesso 21 x 1,15= 241,5 mg/l di Sodio… sforando di quasi un quarto il limite di legge che (ti ricordo) è di 200 mg/l … sempre senza tener conto di quello già presente nell’acqua di partenza.

 

Altro problemuccio è che a 14 °f la tua acqua continuerà ad incrostare.

 

Certo, sicuramente molto meno di prima. Ma di sicuro non è risolutiva come soluzione.

 

Passando dal lato della potabilità, ritorniamo sempre al punto precedente, la tua acqua sarà fuori dai parametri e dovrai correre ai ripari con un altro depuratore ad osmosi inversa.

 

Come vedi non è da poco conto quello che non vogliono che tu sappia.

 

Con questo articolo ho solo cominciato a darti un’ infarinatura di tutto quello che circonda il mondo occulto del calcare.

 

Se vuoi sapere veramente tutto ciò che dovresti sapere prima di fare un acquisto di cui potresti pentirtene, scarica il Report gratuito Tutta la Verità Sul Calcare.

Tutta La Verità Sul Calcare

 

Ok Luigi, mi hai messo in guardia su questi aspetti, quindi cosa dovrei fare secondo te?

 

Cosa dovresti fare è affidarti ad una soluzione che non ti faccia pagare caro il fatto di aver alterato la tua acqua di casa.

 

Ci sono soluzioni interessanti in commercio che promettono mari e monti senza alterare la tua acqua, ma questi li affrontiamo un’altra volta.

 

Quello che ti consiglio di è innanzitutto di scaricare il Report.

Secondo di poi ti dico perché invece installando il Poseidon non avrai tutte le contro indicazioni ch’è abbiamo visto prima.

 

Poseidon non sostituisce niente con niente nella tua acqua.

 

Per dirla in parole semplici, se la tua acqua è potabile resta potabile.

Senza se e senza ma.

 

Poseidon NON è un Depuratore, quindi non puoi confonderti ed acquistare una cosa per un’altra.

 

Se l’impianto di casa tua è alimentato da un pozzo inquinato, io con il Poseidon ti elimino il problema del Calcare (meglio dì come fanno gli altri) ma NON potrai bere quell’acqua.

 

Non avrai mai e poi mai problemi legati al sale o allo spreco di acqua (lo so… non te ne ho parlato in questo articolo ma avrai anche quel problema), nessun rischio per la tua salute né per quella di tutti gli abitanti della tua casa, bimbi ed anziani compresi.

 

Quello che otterrai installando un Poseidon è la completa solubilizzazione del Calcare.

 

 

Poseidon ha contro indicazioni?

 

Se devo dirla tutta no.

Però ti potrebbe sembrare troppo bello, quindi adesso ti presento un paio di cose che NON otterrai con Poseidon ma che avresti con un addolcitore a sale.

 

Starà a te decidere se per ottenere una cosa merita avere la contropartita oppure no.

Pulizie di Casa

Se installi un Poseidon, dovrai continuare a pulire casa.

 

Hai capito bene. Quelle macchie inestetiche di calcare saranno eliminate per sempre se… un giorno sì ed uno no continuerai a pulire casa come hai sempre fatto.

 

Se installi un depuratore a sale, sicuramente potrai non asciugare mai più il tuo lavello di cucina in acciaio specie se te lo tarano a 6° f

 

Avrai come conseguenza tutto quello che ci siamo detti prima, ma sicuramente non dovrai più asciugare il lavello di cucina.

 

Il gioco vale la candela? A questa domanda puoi rispondere solo tu.

Secondo me no, ma io decido per casa mia e per i miei cari, per casa tua devi decidere tu.

 

L’importante è che tu sia consapevole di quello che decidi.

 

Andiamo avanti.

 

Se installi un addolcitore a sale non dovrai mai più smontare (più o meno) un filtrino dei Rubinetti.

Hai presente il frangi-getto che periodicamente devi smontare per metterlo nell’aceto o nel Viakal?

 

Se installi un depuratore a sale non dovresti mai più essere costretto a smontarlo.

Se installi un Poseidon invece, specie nei primi mesi, dovrai farlo molto più spesso.

Sai perché?

 

Vedi, un depuratore a sale, come abbiamo detto prima, sostituisce il Calcio e Magnesio con il Sodio del Sale, così facendo effettivamente non avrai più Carbonato di Calcio insolubile e non si formeranno più quei sassolini dentro i frangi-getto.

 

Installando un Poseidon sarà la stessa cosa, perché il Carbonato di Calcio sarà tutto Solubilizzato e non si formeranno più quei sassolini.

 

Però Poseidon fa una cosa che il depuratore a scambio ionico NON fa.

Ripulire l’impianto dal vecchio calcare.

 

Quando installi un addolcitore a sale, se la tua tubazione è vecchiotta, al suo interno ci sarà una aggregazione di calcare. Più o meno importante.

 

Ok, quella c’è e ci resterà. Niente e nessuno la smuoverà da lì, fino a quando non dovrai rifare la tubazione.

 

Anzi. In base a come sarà poi tarato l’addolcitore se ne aggiungerà altro.

 

Se 35 ° f incrostano tanto, 14°f incrostano meno. Però incrostano.

Con Poseidon invece tutto ciò che è il calcare già attaccato ai tubi verrà rimosso.

 

Sarà l’acqua stessa che passando ripulirà la tubazione.

Dove andrà a finire?

Sì fermerà ai filtrini frangi-getto.

 

Per questo dovrai smontarli più spesso. Quindi ogni tanto dovrai svitare il frangi-getto, svuotarlo (perché sarà pieno di detriti che si sono staccati dalla tubazione) sciacquarlo e rimontarlo.

Naturalmente senza bisogno di doverlo mettere nell’aceto o Viakal vari.

 

Tolti queste due cose, il Poseidon NON ha contro indicazioni che posso mettere  repentaglio la tua salute.

 

Se poi dovremmo davvero andare a fondo su cosa puoi rischiare ad installare un “Depuratore” il discorso si fa moooolto lungo.

 

Torno a consigliarti di scaricare il Report gratuito e di dargli una lettura.

 

Dopo aver scaricato il Report, mi scrivi su WhatsApp cliccando sul pulsantino in basso a destra (tipo quello che vedi qui sotto nell’immagine) e insieme vedremo SE e COME posso aiutarti ad eliminare il calcare, compreso liberare i tuoi tubi dalla vecchia incrostazione.

 

Non ci sono altre vie.

 

 

Scarica gratuitamente…
“Tutta La Verità Sul Calcare”
clicca qui

Tutta_la_verita_parte1

Un saluto…

Save Your Mind, Castiel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Vuoi Sapere Tutto Sul Calcare?

SCARICA GRATUITAMENTE
TUTTA LA VERITA' SUL CALCARE

Tutto Quello che non Vogliono Farti Conoscere sul Trattamento dell'ACQUA
Powered by Autience

Per qualsiasi domanda, sono sempre a tua disposizione!

Chatta con me su WhatsApp