Stai ristrutturando il bagno? Sei sicuro di aver pensato a tutto? Scopri cosa sicuramente ti sei dimenticato e poni velocemente rimedio prima che sia troppo tardi.

rifare il bagnoÈ arrivato il momento di ristrutturare la tua bella casetta…

 

Ormai sono passati molti anni da quando sei venuto  ad abitare in questa casa, e francamente, anche se ogni 2/3 anni hai dato una rinfrescata alle pareti… adesso è proprio venuto il momento di chiamare il muratore e mettere mano al portafogli per dare nuova vita a queste quattro mura che ti hanno accolto tutti i giorni.

Un po’ lo devi alla casa stessa… ne ha bisogno, ed un po’ lo devi pure a tua moglie che ormai sono almeno un paio di anni che ti dice

” Caro… Dovremmo rifare il bagno”… 

 

Certo, tu lo sai benissimo che questa semplicissima frase è un trabocchetto… ormai hai esperienza di parenti ed amici che …. partiti con l’intenzione di “rifare il bagno” si sono ritrovati poi con la casa sbudellata, ed una massa di gente sconosciuta che circolava per casa sua dalla mattina alla sera.

 

polvereHai visto amici rassegnati a vivere per settimane in mezzo alla polvere, con facce stanche e tristi…

 

Si sa… Quando metti mano al bagno… succede che arriva il muratore e ti dice.:

 

“Mi scusi… Ma che facciamo le piastrelle nuove e lasciamo i tubi vecchi sotto al pavimento? Ormai questi tubi hanno più di vent’anni ”

Tu lo sai che lui ha ragione… L’infame… Ma quello che non ti aspetti è che quando arriva l’idraulico… se ne esce con una frase del tipo:

“Sa dottore… Meno male che vi siete decisi di rifare il bagno… Guardi in che condizioni sono questi tubi…”

E ti mostra un pezzo di tubo sbarbato da pavimento pieno di ruggine e di calcare.

 

Tu guardi questa cosa che lui ha in mano… La prendi in mano tu… e senti quanto è pesante….  È pieno di roba marrone… mezzo arrugginito e pensi che sì… effettivamente sei stato fortunato a deciderti proprio ora…  Chissà quanto tempo avrebbe retto ancora…

 

E se disgraziatamente si fosse rotto macchiando il soffitto di quella stronza insopportabile che abita sotto… sai che musica… e poi, avresti pure dovuto pagare la tinteggiatura nuova “A LEI” !!!

 

Quindi ti senti soddisfatto delle decisioni che preso fino ad ora…. ma quello che non ti aspetti è che quell’infame (scherzosamente… Lui fa solo il suo mestiere bada bene) se esce con:

“Sa Dottore… Mm se questi sono marci… certamente anche tutti gli altri sono ridotti nello stesso modo, non vorrà mica ritrovarsi a fine lavori e poi dopo poco ricominciare daccapo

 

Una scure ti si è abbattuta sulla schiena… O meglio, più che una scure… stai vivendo in quello stesso istante quella cosa buffissima che si vedeva nelle comiche molto tempo fa:

Ti hanno appena scaraventato un pianoforte addosso dal terzo piano.

 

Che fare? Decidi di sbudellare completamente casa, o te la rischi e vaffanculo l’idraulico… I tubi del cazzo… Il calcare e tutti quanti?

 

Già lo sai in cuore tuo come andrà a finire… e quindi, anche se  te ne esci con risposta tipo “Guardi, stasera ne parlo con mia moglie e poi domani le faccio sapere” … Tu già sai!

 

Il Concilio di Famiglia che porta allo sbudellamento di casa

 

Ed infatti la sera tenete un concilio di guerra… ma sapete entrambi che è una guerra persa, e all’indomani con sguardo fiero… dici al l’idraulico “Rifacciamo tutto e non se ne parla più”

 

Non fai manco in tempo a finire la frase, che già il muratore ha tirato tre, quattro mazzuolate alle piastrelle in cucina.

 

Insomma… è così che va a finire… Si dice che i lavori sono come le ciliegie… “Una tira l’altra”. Quindi ti ritrovi con la casa tirata completamente a nuovo… il portafogli è un po’ (parecchio) più sgonfio… ma con un gran bel senso di soddisfazione.

 

Quando anche l’ultimo di quella mandria di avvoltoi, se ne è andato…

Mica credevi che potesse essere possibile che tanta gente si potesse trovare in casa tua tutta assieme. Fra muratore, piastrellisti, idraulici, elettricisti, falegnami e chi più ne ha… più ne metta…

Hai visto più gente nuova circolare per casa in queste ultime settimane che in vent’anni di onorate amicizie coltivate e pasciute.

 

Comunque è finita.

Finalmente è finita.

Adesso non resta che rimettere tutto a posto negli armadi e dentro i mobili… Ma finalmente hai ristrutturato casa.

 

Ma ne sei proprio sicuro?

 

Non hai dimenticato niente, niente niente?!?!

 

Allora vediamo:

  • Tubi cambiati… Ok
  • Impianto elettrico rifatto… Ok
  • Piastrelle nuove posate… Ok
  • L’imbianchino ha dato anche gli ultimi ritocchi…ok
  • Il vetraio viene domani a piazzare lo specchio in bagno… Ma diciamo ok!!!

 

No… Sono sicuro di aver fatto tutto.

 

Invece, sicuramente hai dimenticato di fare una cosa IMPORTANTISSIMA

 

Va bene, ti voglio aiutare… riavvolgiamo il nastro del film delle ultime settimane e guardiamo di nuovo da dove è partita tutta questa faccenda.

 

Da dove tutto è cominciato e da dove tutto potrebbe ricominciare.

 

No, non è cominciato tutto da quando avete deciso di rifare il bagno… così potrebbe sembrare a prima vista… ma in verità tutto è cominciato da quando il tuo idraulico ti ha mostrato in che cavolo di condizioni erano ridotti i tubi che correvano sotto i pavimenti di casa tua.

 

Ricordi quando hai preso in mano quel pezzo di tubo vecchio?

Ricordi in che condizioni era ridotto? E sono sicuro al cento per cento, che ricordi pure il brivido che ti è corso lungo la schiena quando hai pensato a quella stronza del piano di sotto!!!

Calcare-nei-tubi

Ecco in che condizioni potrebbero essere i tubi sotto i pavimenti o dietro i muri di casa tua

Ecco, in realtà… Tutto è cominciato da lì. Perché tu il bagno avevi Già DECISO di rifarlo… ma quando ti sei trovato davanti alla scelta di rischiartela oppure di agire subito senza correre il pericolo di veder ritornare tutta quella mandria che ti ha invaso caso per settimane… Hai deciso che rischiare non ne valeva la pena.

 

Sai cosa ti dico? Hai fatto benissimo, ed io al tuo posto avrei fatto esattamente la stessa cosa.

 

Certo hai speso molto di più di quello che avevi previsto all’inizio, e forse ti sei ritrovato a dover rimandare ad altro momento quella piccola vacanza che volevi fare con tua moglie… Ma che vuoi farci… Meglio stare tranquilli e non correre pericoli.

 

Il fatto è che se tu non poni un freno adesso che hai rifatto casa, nonostante tutti gli sforzi ed i soldi spesi, tornerai SICURAMENTE punto e a capo.

 

Quello che non ti hanno detto… Nonostante il fatto che siano passate una decina di personaggi e professionisti da casa tua… è che tutto questo è stato provocato da una cosa che silente… Piano piano, deteriora la tua casa… Il Calcare.

 

Ebbene sì…. Forse tu pensavi che quelle croste marroncine sulle ceramiche del bagno fossero state l’azione di prodotti chimici troppo forti usati da tua moglie?

Tutta La Verità Sul Calcare

Oppure eri e sei serenamente convinto che i frangi getto dei rubinetti si otturassero e si otturano continuamente perché quello del terzo piano si diverte a buttare la terra nel serbatoio dell’autoclave ?

 

No, tutto quelle cose, e fidatiti dico che sono sola la punta dell’iceberg, erano… Sono e …soprattutto saranno colpa del Calcare.

 

Il calcare è un nemico silenzioso che mina la tua casa… È dentro l’acqua che scorre nelle tubature di casa tua… E dovunque c’è acqua … C’è calcare.

 

Quindi.. Sì… Ti sei scordato di correre ai ripari ed installare un sistema definitivo che ti permetta di eliminare il problema.

 

Hai speso un sacco e mezzo di soldi… Hai vissuto nella polvere per delle settimane… non andrai in vacanza, perché i soldi sono andati a finire in pavimento, mattoni piastrelle tubi e fili….

 

Quindi adesso hai due possibilità, e te le voglio dire con il massimo della sincerità:

  • Puoi decidere di lavarti con il vino… Ma avresti altri problemi… Sia di salute che di lucidità mentale
  • Oppure puoi decidere di mantenere sempre in perfetta efficienza il tuo nuovo impianto idraulico

Naturalmente l’opzione numero uno non è percorribile… Quindi no reti resta che correre ai ripari e sistemare la faccenda una volta per tutte.

 

Hai fatto trenta… È giunto il momento di tare trentuno.

 

Adesso starai pensando… “Seeeee ho speso un bricco di soldi… Adesso no! Casomai il prossimo anno”

 

Bene, sappi che hai condannato la tua casa (ed il tuo portafogli )ad una morte lenta e dolorosa…

 

Adesso i tubi sono nuovi, e se li proteggi fin da subito… Niente potrà più danneggiarli… Se aspetti un anno… Allora si sarà già formato il primo velo di calcare… Ed allora il procedimento di incrostazione sarà irrimediabilmente cominciato.

 

Lo so, lo so che tu hai sempre creduto, o che ti hanno sempre fatto credere che i tubi di plastica non si incrostano… Ma devo darti una brutta notizia: ho visto cose che voi umani….

 

Ho visto cassette Geberit in plastica completamente incrostate…. ( eppure sono di plastica)

Ho visto tubi di scarico della docce da cui non ci passava nemmeno una matita … ( eppure sono di plastica)

insomma, l’unica differenza veramente sostanziale, è quanto tempo impiegherà il calcare a creare il primo velo di incrostazione… perché una volta che è riuscito a creare quello… allora, qualsiasi sia il materiale di cui è fatto il tubo… sarà ESATTAMENTE la stessa cosa.

 

Quindi, l’unica differenza è che nella plastica il calcare impiega più tempo a creare il primo velo… tutto qua.

 

Adesso che sai cosa manca, non ti resta che correre ai ripari… quindi, scarica il report gratuito

Tutta La Verità Sul Calcare e leggilo con attenzione… e poi fai la cosa giusta.. per te, per il tuo portafogli e per la tua casa.
Se vuoi Scoprire Tutto ciò che NON ti vogliono dire sul Trattamento dell’Acqua…

clicca qui

Tutta_la_verita_parte1

 

 

 
Un saluto…

Save Your Mind, Castiel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Vuoi Sapere Tutto Sul Calcare?

SCARICA GRATUITAMENTE
TUTTA LA VERITA' SUL CALCARE

Tutto Quello che non Vogliono Farti Conoscere sul Trattamento dell'ACQUA
Powered by Autience

Per qualsiasi domanda, sono sempre a tua disposizione!

Chatta con me su WhatsApp